Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie, anche di terze parti. Continuando a navigare sul sito si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni

Benvenuto/a nel sito ufficiale di Brindisi Bene Comune!

Condividi

Riccardo Rossi, ingegnere, nato a Trani, risiede e lavora a Brindisi dal 1995; ha 53 anni, è sposato con Paola ed è padre di Francesca - 24 anni, ingegnere - e Laura - 16 anni, studentessa.

Formazione

Laurea in Ingegneria Elettronica nel 1990 con votazione 110/110.

Esperienza Lavorativa

Dal 2002, Ricercatore presso ENEA nel settore delle nanotecnologie e nuovi materiali per applicazioni nel campo della sensoristica avanzata, in particolare per applicazioni ambientali.

Autore di 30 pubblicazioni scientifiche sulle più importanti riviste mondiali del settore, un brevetto e presentazione di lavori in congressi in tutto il mondo.

Dal 1995 al 2001 assunto presso il Consorzio Optel InP, presso la Cittadella della Ricerca di Brindisi. Specializzazione in Optoelettronica presso CNR di Bologna e Alcatel di Milano, per un periodo di 29 mesi.

Esperienze di partecipazione civica e politica

Iscritto alla CGIL e rappresentante sindacale RSU in ENEA.

Dal 2006 Referente provinciale per Brindisi nel movimento Acqua Bene Comune.

Nel 2011 Coordinatore Provinciale nei Referendum sull’Acqua Pubblica e sull’Energia Nucleare del 12 Giugno 2011.

Impegnato in diverse battaglie sui diritti civili, del lavoro e in difesa dell’ambiente e della salute, anche all’interno del movimento No al Carbone.

Nel 2012 Candidato Sindaco per Brindisi Bene Comune ed eletto Consigliere comunale di opposizione per Brindisi Bene Comune (BBC) dal 2012 al 2016 (l’amministrazione Consales).

Presidente dell’associazione politico-culturale “L’altra Puglia” con la quale è stato candidato alla carica di Presidente alla Regione Puglia nel 2015, contro Michele Emiliano, Antonella Laricchia, Francesco Schittulli, Adriana Poli Bortone, Gregorio Mariggiò e Michele Rizzi.

Nel 2016 Candidato Sindaco per Brindisi Bene Comune e Sinistra per Brindisi ed eletto Consigliere Comunale di opposizione dal 2016 al maggio 2017 (amministrazione Carluccio).

Status giudiziario

  • Nessun procedimento presso giurisdizione penale, civile, contabile.
  • Nessuna condanna né carichi pendenti.

 Conflitti d’interesse

  • Nessun rapporto professionale remunerato con il Comune

  • Nessun possesso di quote societarie

  • Ruolo pubblico/politico ricoperto in passato: Consigliere comunale di opposizione per Brindisi Bene Comune dal 2012 al 2016 durante l’amministrazione Consales e dal 2016 al 2017 durante l’amministrazione Carluccio

Principali iniziative pubbliche, mozioni ed ordini del giorno in consiglio comunale presentate da Riccardo Rossi e Brindisi Bene Comune

  • 12 gennaio 2018: il prof. Forastiere e la dott.ssa Ancona presentano a Brindisi, su iniziativa di BBC, gli esiti dello studio di coorte sugli effetti delle esposizioni ambientali sulla mortalità e morbosità della popolazione residente a Brindisi e nei comuni limitrofi, commissionata dalla Regione Puglia

  • Dicembre 2017: avvio del ciclo di incontri “Abitiamo sotto lo stesso cielo. Percorsi, esperienze e strumenti per comunità attive e competenti”. 1 - Cura e rigenerazione dei beni comuni urbani; 2 – Oltre la crisi. Prospettive di welfare locale; 3 – Rifiuti zero: modelli etici, partecipati, pubblici.

  • Ottobre 2017: richiesta al commissario Giuffrè di non autorizzare il passaggio della TAP a Brindisi.

  • Settembre 2017: diffusione del questionario “Brindisi: Come la Voglio” per consentire ai cittadini di esprimere il proprio parere su cosa migliorare in città e nel proprio quartiere.

  • Luglio 2017: avvio della campagna di partecipazione e ascolto della città dal titolo “Brindisi: come la voglio”.

  • Maggio 2017: BBC propone un ordine del giorno con cui impegnare il comune a riconfermare la volontà di dire di no all’approdo del gasdotto Tap sulle coste di Brindisi.

  • Aprile 2017: presentazione di un emendamento al bilancio previsionale 2017 per ridurre i ticket degli impianti sportivi e installare nuovi varchi elettronici nel centro storico.

  • Aprile 2017: organizzazione di un incontro tra movimenti politici e associazioni pugliesi dal titolo “Puglia in movimento: dai Comuni le nuove forme della politica”.

  • Marzo 2017: presentazione della mozione “Comune no voucher”, per impegnare il comune di Brindisi e le sue partecipate a non utilizzare i voucher, simbolo dell’assoluta precarizzazione e sfruttamento del lavoro.

  • Marzo 2017: presentazione di una mozione per istituire una commissione consiliare speciale sulla Fondazione Giannelli.

  • Febbraio 2017: richiesta al presidente della Provincia Maurizio Bruno di sbloccare i fondi per realizzare i lavori necessari per la riapertura della Biblioteca Provinciale e le convenzioni con la Regione per il passaggio della gestione del Polo Biblioteca e Museo Archeologico.

  • Febbraio 2017: richiesta di emanazione di un bando con evidenza pubblica per selezionare progetti per la valorizzazione della città in occasione della stagione crocieristica.

  • Febbraio 2017: presentazione di un esposto sulla veridicità della nota spese per la missione del sindaco Carluccio alla fiera Ecomondo di Rimini.

  • Febbraio 2017: organizzazione di un’assemblea pubblica “Questione di Fiducia” per raccontare i motivi della sfiducia nei confronti dell’amministrazione Carluccio.

  • Dicembre 2016: presentazione di una mozione per la stabilizzazione di tutti gli LSU.

  • Novembre 2016: mozione in comune per impegnare la commissione elettorale a procedere con il sorteggio anziché nomina diretta degli scrutinatori.

  • Ottobre 2016: richiesta all’amministrazione di partecipazione al bando regionale per ottenere finanziamenti per centri di raccolta di rifiuti differenziati e piccoli impianti di compostaggio di comunità

  • Ottobre 2016: richiesta di istituzione della commissione pari opportunità.

  • Ottobre 2016: mozione per l’istituzione di una casa dell’accoglienza, una struttura per dare una prima risposta ai casi più difficili che non possono essere gestiti con i tempi delle graduatorie.

  • Settembre 2016: si chiede all’amministrazione Carluccio di ritirare/rettificare il bando per il laboratorio urbano di Tuturano, a causa della non corrispondenza tra attività richieste e importi stanziati.

  • Agosto 2016: BBC e Sinistra per Brindisi manifestano contrarietà alle scelte dell’amministrazione Carluccio in merito al bando per le periferie.

  • Luglio 2016: avvio di un percorso di ascolto e partecipazione della cittadinanza dal titolo “Voci in comune”.

  • Giugno 2016: BBC aderisce all’iniziativa contro il femminicidio.

  • Maggio 2016: Organizzazione di un incontro pubblico dal titolo “Il sindaco, la sanità, la salute”.

  • Aprile 2016: BBC lancia un appello per un tavolo tecnico a coloro che operano nel mondo della cultura, della scuola e del sociale.

  • Aprile 2016: BBC vota SI al referendum contro le trivelle, per difendere il mare e la democrazia.

  • Gennaio 2016: BBC aderisce alla giornata per le unioni civili.

  • Marzo 2015: BBC organizza un presidio in difesa della Biblioteca Provinciale di Brindisi.

  • Marzo 2015: BBC chiede al sindaco di Brindisi di promuovere un tavolo istituzionale con Governo, Regione e Sindacati per trovare tutte le possibili soluzioni per salvaguardare i lavoratori di Edipower, prossima alla chiusura.

  • Marzo 2015: BBC aderisce alla campagna Reddito di Dignità.

  • Luglio 2014: BBC convoca un’assemblea pubblica sul tema dell’Emergenza EDIPOWER.

  • Giugno 2014: BBC presenta una mozione per l’introduzione della residenza anagrafica per i senza fissa dimora.

  • Giugno 2014: richiesta all’assessore comunale al ramo di approvare il nuovo statuto dell’ISPEDIS (Istituzione per la Prevenzione della Emarginazione e del Disagio Sociale) e alla nomina del nuovo Consiglio d’Amministrazione per consentire la ripresa delle attività.

  • Maggio 2014: richiesta di incontro con Regione, Comune di Brindisi e ASL per l’implementazione e l’accreditamento del Registro Tumori.

  • Maggio 2014: BBC chiede l’apertura a turisti e brindisini del Castello Svevo.

  • Aprile 2014: Presentazione di esposto in questura sulle accensioni della torcia del petrolchimico.

  • Marzo 2014: BBC aderisce al presidio organizzato dal Comitato Rifiuti Zero presso la discarica Formica Ambiente.

  • Gennaio 2014: BBC organizza una conferenza stampa per illustrare alla cittadinanza le richieste che avanzerà nel consiglio comunale monotematico sul tema energia: 1. Edipower – richiesto parere negativo per la riconversione della centrale Brindisi Nord; attivazione bonifiche e dismissione impianto; vincolare il sito allo sviluppo della retroportualità; apertura di un tavolo con il Governo per i lavoratori; 2. ENEL – riapertura dell’AIA e attivazione del procedimento di VIA; istituzione di una commissione tecnico scientifica per la valutazione del Danno Sanitario e identificazione nuove tecnologie; 3. Istituzione tassa di scopo; 4. Riapertura a brindisi del reparto di medicina del lavoro.

  • Dicembre 2013: BBC chiede al sindaco Consales, in qualità di responsabile della salute pubblica, di esprimere parere negativo sul progetto presentato da ASI e Termomeccanica per l’impianto di incenerimento fanghi.

  • Ottobre 2013: BBC propone l’istituzione di un’imposta di scopo sui grandi impianti industriali del territorio.

  • Settembre 2013: Assemblea Pubblica in piazza Vittoria per discutere di Edipower ed Enel in vista del Consiglio Comunale del 30 settembre 2013 con due punti all’OdG su tali aziende.

  • Giugno 2013: proposta per la valorizzazione sostenibile del Centro storico di Brindisi.

  • Giugno 2013: interrogazione al Sindaco sulle problematiche di conferimento dei rifiuti da Conversano alla discarica di Autigno.

  • Giugno 2013: BBC chiede all’amministrazione comunale, a Puglia Promozione e alla Camera di Commercio l’apertura di un info-point in stazione per dare una buona qualità dei servizi ai turisti, a partire da quelli di accoglienza.

  • Maggio 2013: presentazione di un ordine del giorno per l’adesione alla strategia Rifiuti Zero e alla campagna per la raccolta firme per la legge di iniziativa popolare “Rifiuti Zero: per una vera società sostenibile”.

  • Marzo 2013: Brindisi Bene Comune propone di pubblicare un bando per l’ampliamento del Palapentassuglia, con fondi interamente privati in cambio di un congruo periodo di gestione dello stesso.

  • Gennaio 2013: mozione in consiglio comunale per impegnare la commissione elettorale a procedere con il sorteggio anziché con la nomina diretta degli scrutinatori.

  • Gennaio 2013: presentate quattro proposte per una città sostenibile: piste ciclabili, orti urbani (scolastico e tradizionale), acqua del sindaco, piattaforma software decoro urbano.

  • Agosto 2012: Brindisi Bene Comune chiede il sequestro del carbonile scoperto e del nastro trasportatore di Cerano.

  • Luglio 2012: Brindisi Bene Comune consegna all’Amministrazione Comunale, Provincia, Regione e ASL la richiesta di indagine epidemiologica sottoscritta da 10.220 persone. L’indagine è stata poi finanziata con € 76.000 nel 2013 dal Comune con un emendamento al bilancio proposto da BBC.

  • Giugno 2012: richiesta di revoca della delibera di giunta dell’amministrazione Consales per il rinnovo dell’incarico alla società News sas – di cui lo stesso era socio ed amministratore - per l’affidamento dei servizi di rassegna stampa telematica e call center e di definizione di un bando pubblico per l’assegnazione dei medesimi servizi.

  • Giugno 2012: iniziativa pubblica sul tema dell’agricoltura sostenibile dal titolo “Mangiar non nuoce, salute e lavoro in agricoltura”.

  • Aprile 2012: Brindisi Bene Comune organizza per una giornata di pulizia nei pressi del Castello di Forte a mare.